Carolina Sopò Santini - Dott.ssa magistrale in Lettere Moderne e Antropologia

La Respirazione


  

Il corpo è saggio, silenzioso e sapiente e noi abbiamo solo il compito di ascoltarlo,
osservarlo e seguirlo con pazienza, amore e armoniosamente.

Meccanismo della respirazione



Le indicazioni riportate sono estratte dalla letteratura specialistica del settore Esse hanno uno scopo puramente informativo e divulgativo e non intendono in alcun modo sostituire la consulenza di un esperto e di un medico

 

LA RESPIRAZIONE YOGA

Meccanismo della respirazione

L’aria, ricca di ossigeno, entra nel corpo attraverso il naso e la bocca, va nella trachea, scende nel parenchima polmonare: nei bronchi, nei bronchioli e infine negli alveoli, dove avviene lo scambio di ossigeno e di anidride carbonica
La respirazione cellulare è un meccanismo mediante il quale il sangue viene ossigenato e diretto al cuore attraverso i vasi sanguigni, in un processo di assorbimento di ossigeno, nella inspirazione, e di eliminazione dei prodotti di scarto, nella espirazione
La gabbia toracica protegge i polmoni e le costole li circondano partecipando alla funzione respiratoria
I polmoni sono a forma conica e appoggiano sul diaframma che è un muscolo a forma di cupola Il diaframma si abbassa nella inspirazione, contraendosi, e si innalza nella espirazione, distendendosi e riprendendo la sua conformazione a cupola
Il movimento del diaframma avviene in modo riflesso Tuttavia, esso può essere aiutato dalla contrazione della parte inferiore dell’addome per raggiungere un’espirazione completa e dirigere il respiro in modo consapevole

La respirazione può avvenire in diversi tratti dei polmoni a seconda della quantità di aria che si inala: alta o clavicolare; media o toracica e bassa o diaframmatica
- “Clavicolare” se l’aria va negli apici dei polmoni (quando facciamo una corsa e siamo in ansia)
- “Toracica” se l’aria va nella parte media dei polmoni (quando allarghiamo il torace, il petto va in fuori e l’addome va verso la colonna vertebrale)
- “Diaframmatica” se l’aria va nella parte inferiore dei polmoni spingendo il diaframma verso il basso (quando il ventre si sposta in avanti, dato che gli organi interni vengono compressi a causa della presenza del diaframma pelvico inferiore) E’ il respiro “con la pancia” tipico dei young-boys/girls

 

❤ - RESPIRAZIONE nel CANTO e nello YOGA:
Come tutti sanno già la respirazione può avvenire in diversi tratti dei polmoni a seconda della quantità di aria che prendiamo: alta o clavicolare; media o toracica e bassa o diaframmatica. Come avviene la respirazione: l’aria, ricca di ossigeno, entra nel corpo attraverso il naso e la bocca, va nella trachea, scende nei bronchi, nei bronchioli e nel parenchima polmonare, formato dagli alveoli, dove avviene lo scambio di ossigeno e di anidride carbonica. La respirazione cellulare è un meccanismo mediante il quale il sangue viene ossigenato e diretto al cuore attraverso i vasi sanguigni, in un processo di assorbimento di ossigeno, nella inspirazione, e di eliminazione dei prodotti di scarto, nella espirazione. La gabbia toracica protegge i polmoni e le costole li circondano partecipando alla funzione respiratoria. I polmoni sono a forma conica e appoggiano sul diaframma, che è un muscolo a forma di cupola. Il diaframma si abbassa nella inspirazione, contraendosi, e si innalza nella espirazione, distendendosi e riprendendo la sua conformazione a cupola. Il movimento del diaframma avviene in modo riflesso. Tuttavia può essere aiutato dalla contrazione della parte inferiore dell’addome per raggiungere un’espirazione completa e dirigere il respiro in modo consapevole. La respirazione può essere “Clavicolare” se l’aria va negli apici dei polmoni (quando facciamo una corsa e siamo in ansia): “Toracica” se l’aria va nella parte media dei polmoni (quando allarghiamo il torace, il petto va in fuori e l’addome va verso la colonna vertebrale) e “Diaframmatica” se l’aria va nella parte inferiore dei polmoni spingendo il diaframma verso il basso (quando il ventre si sposta in avanti, dato che gli organi interni vengono compressi a causa della presenza del diaframma pelvico inferiore).
La respirazione è basilare sia nello Yoga che nel canto.

RESPIRAZIONE NELLO YOGA: essa è diversa in ogni posizione. Ciò avviene in maniera naturale a causa della compressione dei polmoni. Se pieghiamo il corpo in avanti il respiro si sente nella zona “dorsale”, perché i polmoni si allargano posteriormente. Se pieghiamo il corpo da una parte il respiro si sente nella zona “laterale”. Se pieghiamo il corpo indietro il respiro si sente nella zona “addominale”. E’ auspicabile cercare di respirare sempre profondamente. In alcuni casi, però, (ad esempio in una intensa Torsione) il respiro è naturalmente più superficiale. E’ per questo motivo che si dice che ogni postura yoga porta a respirare in un certo modo, secondo la posizione assunta dai polmoni.

RESPIRAZIONE NEL CANTO essa è basilare per avere una buona emissione vocale, sia nel caso della voce parlata che ne caso della voce cantata.
In questi seminari lavoreremo sulla impostazione della voce partendo dalla respirazione, per mettere in pratica tutto quanto si è spiegato teoricamente. Il canto è usato da tutti come mezzo per esprimersi, per rilassare la mente e per usare il respiro in modo consapevole.

❤ AROMATERAPIA
L’aromaterapia, come è risaputo, si occupa dello studio ed applicazione di particolari principi attivi, contenuti in alcune piante aromatiche, aventi consistenza oleosa, liposolubili e soprattutto odorosi: gli 'Oli Essenziali’. Il termine ‘Essenziale’ deriva dalla teoria di Paracelso, alchimista, medico e astrologo del ‘500, che faceva riferimento alla concezione secondo cui l’Uomo (Microcosmo) è specchio ed immagine fedele dell’Universo (Macrocosmo). Egli affermava che la causa delle malattie è da ricercare nelle forze e negli elementi del Microcosmo (Uomo).
Ogni possibile risposta e rimedio, quindi, è da ricercare esclusivamente nell’osservazione della Natura: estraendo dalle piante la loro ‘Quintessenza’ o parte attiva, essa entra in contatto con la natura sottile dell’uomo, ovvero con il suo corpo energetico ed astrale, apportandogli notevoli benefici fisici.
Secondo l'Ayurveda, siamo nati per sperimentare il pieno potenziale della vita, che si ottiene soltanto vivendo consapevolmente in completa armonia con la propria natura universale.

 

 

Sequenze Yoga create da Carolina






Benefici di alcune posizioni in una sequenza di Yoga Classico

 

Tadasana – Montagna
Aggiusta la postura in piedi, calma, aiuta a percepire il corpo, l'equilibrio e la respirazione addominale


Vrksasana – Albero
Aumenta la calma, la concentrazione, l'equilibrio e la forza Allunga la schiena e l’intero corpo


Padahastasana – Piegamento corpo in Piedi
Aumenta la circolazione del sangue alla testa ma può essere praticato anche da persone con alta pressione sanguigna
Massaggia gli organi addominali Combatte la lordosi Stimola il sistema parasimpatico mediante l’allungamento completo di tutto il corpo


Trikonasana – Triangolo
Stimola il sistema circolatorio Massaggia i reni Combatte la scoliosi Allunga e rinforza i muscoli interni del bacino
Rafforza i muscoli laterali della schiena Migliora l’apporto di sangue alle ghiandole surrenali


Sirshasana – Posizione sulla Testa (posizione avanzata)
L’aumentato afflusso del sangue venoso di ritorno al cuore potenzia il battito cardiaco
Un aumentato apporto di sangue al cervello aiuta a regolare il sistema nervoso autonomo
Il lavoro dei muscoli delle braccia ed contemporaneo rilassamento delle gambe migliorano l’equilibrio
Rafforza i muscoli della zona delle spalle Porta il maggior afflusso di prana all’area della testa Migliora la funzione della ghiandola ipofisi
La postura capovolta incanala l’energia di apana al plesso solare Combatte il prolasso degli organi interni
Energizza Ajna Chakra, il terzo occhio


Sarvangasana – Candela
Lo stretching di questa postura allevia le tensioni legate allo stress nelle aree del collo e delle spalle
Rimuove i blocchi energetici nell’area del collo
Ha un effetto equilibrante sulle ghiandole tiroidea e paratiroidea
La postura capovolta e la condizione del mento chiuso portano prana e apana verso il plesso solare
Stimola Vishudda Chakra nell'area della gola


Halasana – Aratro
Combatte la lordosi L’intenso allungamento stimola il sistema nervoso parasimpatico Allunga l’intera parte posteriore del corpo
Rimuove i blocchi energetici nell’area del collo e della schiena Esercita un leggero massaggio agli organi addominali e al plesso solare, promuove l’unione di prana e apana

Matsyasana – Pesce
Combatte la cifosi
Il pesce è una contrapposizione della postura sulla testa e dell’aratro Ha un effetto di bilanciamento e di rilassamento sull’intera schiena
Rinforza le braccia ed estende i muscoli del torace Rimuove i blocchi energetici a livello della gola e del collo
Ha un effetto equilibrante sulle ghiandole tiroidea, paratiroidea e ghiandola del timo (sistema immunitario)
Lo stretching addominale intensifica l’unione di prana e apana nel plesso solare
Allevia le bronchiti croniche e l’asma Stimola Anahata Chakra (il chakra del cuore)
Stimola il sistema parasimpatico con lo stretching della gola, della cassa toracica e dell'addome


Paschimottanasana – Pinza
Combatte la lordosi Allunga l’intera parte posteriore del corpo
Libera le energie nelle nadi principali che si trovano lungo la spina dorsale Massaggia il pancreas e gli organi addominali Intensifica l’unione di prana e apana nel plesso solare
Stimola i primi tre chakra (Muladhara, Swadhisthana, Manipura)
Stimola il sistema parasimpatico mediante il completo allungamento



Salabhasana – Locusta
Stimola il sistema circolatorio Massaggia il tratto gastrointestinale
Rinforza i dorsali e la zona lombare



Bhujangasana – Cobra
Stimola il sistema circolatorio Allevia i problemi mestruali
Combatte la cifosi Aumenta la resistenza del corpo allo stress
Rinforza il collo e la parte alta della schiena, allunga il torace



Dhanurasana – Arco
Stimola il sistema circolatorio
Massaggia gli organi addominali Combatte la cifosi
Allunga i muscoli toracici e rafforza i dorsali



Ardha Matsyendrasana – La Torsione Spinale da seduti

Combatte la scoliosi Riduce la pressione sulle radici dei nervi spinali e migliora la funzione del sistema nervoso periferico
Allunga gli adduttori dell’anca e rinforza i muscoli della schiena
Massaggia il colon e combatte la stitichezza


Balasana - Bambino
Massaggia tutti gli organi addominali Posizione di riposo Allevia stress e fatica Rilassa la mente Educa il corpo a una corretta respirazione dorsale

Savasana - Rilassamento a terra unito alla respirazione addominale e profonda
Calma il cuore, il corpo e la mente Adatta alla meditazione



 

 

 

 

 

 

Carolina mentre esegue la posizione Yoga


 

Carolina mentre esegue la posizione Yoga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dott.ssa Carolina Sopò Santini - Sito Web Ufficiale. 2016/ad oggi. Tutti i diritti sono riservati, in ogni paese. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.